Igor Barreto, Il duello

Negli ultimi libri pubblicati in Italia sono state inserite delle immagini, ovviamente in bianco e nero per risparmiare sui costi, che il colore è più bello ma assai più caro. In alcuni romanzi appare incongrua questa scelta (v. Alessandro Piperno, Persecuzione. Il fuoco amico dei ricordi), un po' meno in quello di Walter Siti, Autopsia dell’ossessione, visto che l’immagine – per il protagonista di questa storia – è uno strumento importante di conoscenza. Altro libro con immagini è l’ultimo di Tim Parks (che mi è piaciuto molto), Insegnaci la quiete, qui ancora più giustificate  di quello di Siti perché il libro è un singolare miscuglio di romanzo, saggio e autobiografia. I libri citati sono usciti tutti nel 2010 e con lo stesso editore, Mondadori. Quindi sicuramente l’inserimento dell’immagine è una chiara scelta editoriale: un ritorno ai libri ottocenteschi, un modo e una sfida (un duello), probabilmente, per allargare il pubblico dei lettori. Vedremo, speriamo che i libri non si trasformino in fumetti.foto di Ricardo Jiménez in El Duelo di Igor Barreto
Mi giungono però anche dall’estero libri che si basano sullo stesso criterio: l’inserimento d'immagini in un testo poetico o narrativo. Come negli ultimi due arrivati dal Venezuela, entrambi del grande poeta Igor Barreto, El Duelo y Carreteras Nocturnas. Barreto ha abituato il lettore a libri in cui la prosa si mescola alla poesia (diciamo la prosa poetica a una poesia narrativa, come in Terranera, Raffelli Editore, 2010), ora, come dicevo, qui appaiono per la prima volta delle immagini, però c’è una differenza con i libri italiani citati: le immagini qui sono tutte poste alla fine, non intercalate nel testo; sono immagini di un solo autore (dichiarato fin nella copertina, Ricardo Jiménez) e, infine, sono immagini “a tutta pagina” e a volte a doppia pagina, quindi non soltanto più incisive ma più belle, più interessanti.
 
Tornando ai libri di Barreto: Il duello è un canto d’amore al mondo degli animali, in questo particolare caso a quello dei cavalli. L’amicizia e la devozione a questo animale è un modo per riflettere sulla vita (e sul suo esatto contrario), sulla nostra società in generale (il sangue e la violenza, anche quella subita da un cavallo rubato – per fame – e ucciso per venderne la carne). Sono prose e testi poetici lucidi e umili, ma d’una umiltà raffinata e sapienziale che sa leggere nella storia, riflettere su Ovidio, sulle favole di Esopo o sui problemi del paese in cui vive (“un paese a forma di macchia di sangue”). Un pensiero puro, come a voler imitare i cavalli che “possiedono soltanto / emozioni elementari”.
Bello poter annotare che questo bel libro di Igor Barreto – d’immagini, prosa e poesia – contiene un ricordo dell'amico venezuelano Aly Pérez, morto ancora giovane qualche anno fa, lasciando molti inediti e pochi libri dietro di sé.
 

 

  TRE POESIE DI IGOR BARRETO DA IL DUELLO

L’OCCHIO
 
L’occhio di un cavallo
è un occhio d’acqua
un secchio traboccante,
una laguna,
un lago.
Mentre più ascendiamo
più si distingue
nitidamente
la forma di quell’occhio.
La terra è fissa
e osserva
come ci allontaniamo.
 
 
AVVISO
 
Davanti alla barbarie
c’è
una certa aria di saggezza
ch’è davvero
ripugnante.
 
 
DESIDERIO DI MORTE
(Klaus Mann fugge dal fascismo)
 
Terribile tristezza,
tutto sotto l’ombra.
Desiderio di morte.
Nessun’altra cosa.
La stessa bandiera ondeggia sul Cremlino
su una torre di Praga
o su un palazzo di Parigi.
Alcuni amici sono giunti a Lisbona,
altri hanno accettato la loro sorte.
Eravamo api
in una bottiglia.
Ernst Weiss,
Walter Hanseclever,
Stefan Zweig,
Benjamin:
quanto ancora potremo tollerare tutto questo?
Ti desidero,
sei la benvenuta
mi piacerebbe molto.
Oggi
27,
è una cosa sicura.

 

Traduzione dallo spagnolo di Alessio Brandolini

da Igor Barreto, El Duelo (Il duello, Ediciones Sociedad de amigos del Santo Sepulcro, San Fernando de Apure, 2010.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.

Una risposta a Igor Barreto, Il duello

  1. numero51 ha detto:

    'avviso' molto bella *

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...