Fabio Ciriachi, L'eroe del giorno

 Dopo il luminoso romanzo Soprassotto (Palomar, 2008) dove l’autore aveva messo a confrontato l’attuale generazione con quella del sessantotto, ricostruendo sapientemente – affiancandolaFabio Ciriachi, L'eroe del giorno alle storie personali dei protagonisti – la storia italiana a partire dagli anni sessanta, Fabio Cirachi pubblica L'eroe del giorno (Gaffi, 2010) una storia molto diversa dalla precedente, tutta concentrata in pochi anni (1957-1960) e su un solo luogo: Roma, o meglio, il quartiere Africano, dove i palazzi popolari, si mescolano a quelli dei ricchi in costruzione e ai residui di campagna affollati di baracche di italiani provenienti dal sud.
Un romanzo di formazione, diviso in brevi capitoli, a tratti molto poetico dove il protagonista, il tredicenne Ivan Capacci, trascorre i suoi lenti giorni (senza Tv, né computer, né playstation) nell’ambito di una famiglia allargata – questo accadrà soprattutto quando si ammalerà la mamma – e i suoi amici d’avventue e di pericolose esplorazioni, come quelle nei cunicoli di Monte Antenne, compagni anche di tragedie.
Molto importante è anche il lavoro di Ivan (la vecchia cultura del lavoro, operaista, con l’uso quotidiano delle mani) che non è solo fonte di aiuto economico per la famiglia, ma scuola di vita, di politica, di occasione per conoscere “la fatica” e il mondo. Proprio nell’officina di Sauro (più padre che padrone) conoscerà la giovane motociclista Orietta, più grande di lui, e vivrà con lei un amore “adulto” che lo inizierà dolcemente al sesso e gli muterà lo sguardo sulle cose, e sul dolore.
La parte finale è la più lucida e rigorosa, e anche la più commovente. A tratti il romanzo è costruito a tasselli che s’inseriscono uno nell’altro, a volte in maniera non del tutto convincente (rallentando il ritmo), tesi a ricostruire un ambiente, un modo di vivere che, in pochi anni, con il cosiddetto “boom economico”, risulterà profondamente sconvolto.
L’eroe del giorno è una storia che convince, anche se non sorprende e stupisce, come era accaduto con Soprassotto, forse però questa lunga zoomata sul passato era indispensabile all’autore (il romanzo è fortemente autobiografico): per mettere più salde radice dentro se stesso, per prendere piena coscienza del personale (e autentico) percorso di narratore (Ciriachi ha pubblicato anche splendidi libri di poesia), per aguzzare/affinare il proprio sguardo recettivo concentrandosi tutto sulle instabili emozioni adolescenziali de L’eroe del giorno. Magari per tornare a sorprenderci con una nuova, straordinaria storia.
 
Fabio Ciriachi, L’eroe del giorno (Gaffi, Roma, 2010, pagg. 285, euro 15,00)

Fabio CiriachiFabio Ciriachi è nato a Roma (dove risiede) nel 1944. Diviso fra vivere e scrivere, si è lungamente dedicato a vivere (fotografo, attore di teatro, contadino, pastore, operaio, operatore culturale, artigiano), e solo dal 1987, tornato a Roma dopo quindici anni, ha preso in seria considerazione la scrittura.
Ha pubblicato la silloge Dissidenze in 7 poeti del Premio Montale (All'insegna del pesce d'oro, 1991); le raccolte poetiche L'arte di chiamare con un filo di voce (Empiria, 1999) e Il giardino urbano (Empiria, 2003).
È autore di racconti: Solo per somiglianza, pubblicato in La mia città senza grazia, antologia del premio di narrativa “Anna Maria Ortese 2004” (Empiria, 2005); Un poeta all'inferno, pubblicato in Renault 4 – Scrittori a Roma prima della morte di Moro (Avagliano, 2007); la raccolta Azzurro-cielo e verde-pistacchio (Edimond, 2008).
Ha pubblicato il romanzo Soprassotto (Palomar, 2008). Ha tradotto dal francese l'opera di David Mus Qu'alors on ne se souviendra plus de la Mer Rouge (Ragage/Empiria, 2005).
Ha recensito libri per “Il Mercurio” di Repubblica, “la talpa libri” del Manifesto e l'Unità. 

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria e contrassegnata con . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...