La scuola di cortile

Sull'inserto culturale tuttoLIBRI della Stampa di sabato scorso è apparsa una breve lettera di Bruno Gambarotta alla nostra ministra della pubblica istruzione, che qui sotto si riporta.

E COSÌ POI ARRIVERÀ LA SCUOLA DI CORTILE

Gentile signora Gelimini,
mi consenta di felicitarmi con lei per la proposta del reclutamento regionale degli insegnanti a partire dal 2011, un grande contributo alle celebrazioni dei 150 anni dell'Unità. La prego, fatto trenta, faccia trentuno. Prendiamo una regione a caso, la mia, il Piemonte. Si fa presto a dire piemontese. Da astigiano non vorrei mai che i miei discendenti avessero un insegnante biellese. Tutta brave gente, per carità, ma fanatica del lavoro e dedita al culto del dio denaro. Un langarolo? Per carità, tutta brava gente, ma giocatori, hanno inventato il pallone elastico per poter scommettere su ogni tiro. Tenga conto, la prego, che la mia famiglia è del rione San Secondo; purtroppo anche quelli che abitano al di là del Tanaro si fanno chiamare astigiani, tutta brava gente per carità ma lei m'insegna che non c'è niente come un fiume capace di differenziare i caratteri.
Brava Gelmini: lei è troppo giovane per ricordarsene, ma c'è stato un tempo in cui i professori, vinto il concorso, venivano mandati in sedi lontane; così gli Augusto Monti, gli Umberto Zanotti Bianco scoprivano la spaventosa arretratezza del nostro Sud e ne scrivevano, mettendo in cattiva luce la loro patria all'estero. Non succederà più, ce ne staremo ciascuno nel suo bozzolo, al massimo andremo una volta a Catanzaro a farci dare l'abilitazione per esercitare la professione di avvocato.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria e contrassegnata con , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...