Pablo Mastella

Clemente Mastella

Non è di Pablo Neruda la poesia che Clemente Mastella ha letto ieri al Senato. Stefano Passigli, presidente della Passigli editori, che pubblica in Italia le opere del Nobel cileno, ha dovuto fare un comunicato. "Chi conosce la sua poesia – spiega Passigli – si accorge all’istante che quei versi banali e vagamente new-age non possono certo essere opera di uno dei più grandi poeti del Novecento".
[…]
"Lentamente muore chi diventa schiavo dell’abitudine", diceva ieri il senatore dell’Udeur, ma non sapeva di essere caduto in una bufala che gira da anni su internet. Il testo della poesia è di Martha Medeiros, giornalista e scrittrice brasiliana nata nel 1961.

Fulvio Totaro (da "repubblica.it" di oggi)

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria e contrassegnata con . Contrassegna il permalink.

2 risposte a Pablo Mastella

  1. utente anonimo ha detto:

    Però Neruda e Mastella si somigliano.
    Come stai Brandolì? Potresti inviare tu qualche tua poesia a Mastella da leggere in seduta plenaria.
    Ciao, Luciano Bellafica

  2. utente anonimo ha detto:

    Ah! Ah! Ah! Rob de matt. Pensavo Mastella avesse qualche cognizione in piu’ di Letteratura. Adesso e’ diventato lui un caso letterario.
    Sozi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...