Il Gattopardo e Monte Pellegrino

Quando il Principe di Salina torna, stanco e debilitato, dall’ultimo viaggio a Napoli i familiari lo alloggiano in un albergo vicino alla stazione ritenendo che non sia in condizioni di arrivare alla sua villa fuori Palermo.

Riposerai una notte qui, gli dicono, non sapendo che sarà l’ultima.

Allora Don Fabrizio, con l’ultimo sussulto di vitalità, si fa adagiare su una poltrona in balcone da dove ammira con trasporto i fianchi del sovrastante Monte Pellegrino, "arsicci, scavati ed eterni come la miseria."

Questa scena mi ha ricordato una mia salita a quel monte durante una gita a Palermo di qualche anno fa che, in una di quelle curve mozzafiato sospese sul vuoto e che schiaccia la vista sulla città laggiù lontana e vicina, mi ispirò la poesia che sono andato a rileggermi e che riporto.

 

 

Monte Pellegrino

 

 

Fichi d’india accatastati su sassi

costeggiano alti la strada in salita

il passo rallenta in curva sospira

ogni svolta una vittoria sui massi.

 

Poi sulla roccia m’arresto uno stallo

e guardo in giù nel vuoto a strapiombo

oh mamma mia son sospeso sul mondo!

Scatta immediato un interno rimpallo:

 

perché l’uomo mi chiedo ha bisogno

d’ardue sfide, di pericoli nuovi?

Già, non ci basta l’eterno ristagno

 

di vite in pianura in case col bagno

ma ricerchiamo in astrusi ritrovi,

oh vana attesa, il rifugio da sogno.

Annunci

Informazioni su elvio cipollone

Nato nel 1954 alle Cese, un paese della Marsica in provincia dell'Aquila, vivo e lavoro a Roma. Nel 1998 ho pubblicato il romanzo "Una sera d’inverno", ora disponibile nella seconda versione col nuovo titolo "Un filo di fumo sopra la neve". Nel 2003 "Crac", ora disponibile nella seconda versione col nuovo titolo "Il grande crac". Dal 2003 sono socio fondatore de I Libri In Testa: gruppo di provocazione letteraria volto alla promozione della lettura attraverso reading a tema. Dal 2006 collaboro alla rivista on line d'immagini, idee e Poesia: Fili d'aquilone. Nel 2008 il primo libro di poesie: "Rivoli e Amori", nel 2010 il secondo: "Isole e Terre rare". Il terzo romanzo: La stanza dei segni, è in fase di revisione editoriale. elcip@libero.it
Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.

6 risposte a Il Gattopardo e Monte Pellegrino

  1. FedericoP ha detto:

    Ci stiamo scaldando per il sesto debutto! Bene!

  2. utente anonimo ha detto:

    che schifo.
    Ah cipollò risparmiaci!

  3. elviocipollone ha detto:

    anonimo, perché non vieni il venti alla croce? mi piacerebbe conoscerti, davvero.
    a proposito, volevo chiederti: sai niente della “seta ponzò”? è quella che il gattopardo vorrebbe regalare a mariannina ma non l’ho trovata! mannaggia

  4. annaritav ha detto:

    Mi è piaciuta la tua poesia in rima! Riguardo la seta ponzò, sul vocabolario di francese ho trovato l’aggettivo ponceau, che significa “rosso vivo”. Potrebbe ponzò essere una storpiatura dal francese e indicare quindi il colore della seta che il principe vorrebbe dare a Mariannina? E’ solo una mia supposizione. Ciao. Annarita.

  5. elviocipollone ha detto:

    grazie Annarita. la tua ipotesi per la seta ponzò potrebbe essere valida anche perché digitando quelle parole su google non ne viene nessuna spiegazione. gireremo la domanda anche alla platea della croce il venti prossimo. ciao

  6. utente anonimo ha detto:

    L’interpretazione di Annarita mi sembra plausibile e vi spiego perché:
    alcuni miei amici che di mestiere fanno i ricercatori, mi hanno spiegato che in laboratorio utilizzano un colorante che chiamano rosso ponzò scritto “ponceau”, alla francese. Trattasi di un rosso rubino molto bello.

    Complimenti a Elvio per la poesia che mi ha fatto venire voglia di andare sul Monte Pellegrino.
    Ci si vede il 20!

    Rosaria

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...