Antologia POESIA E NATURA (per Emergency)

È uscita il mese scorso l’antologia poetica POESIA E NATURA (Nuova coscienza ecologica) a cura di Alessio Brandolini, Martha Canfield e Ivano Malcotti (Le Lettere, Firenze 2007). Sono 77 gli autori presenti, qui riuniti per un appello per destare o accrescere l’amore per la natura e per la poesia, per rafforzare la coscienza ecologica, ormai indispensabile alla nostra stessa sopravvivenza.
Il lettore troverà nomi molto noti a livello internazionale, come i tedeschi Enzensberger e Durs Grünbein, il francese Yves Bonnefoy, il canadese Mark Strand, il nicaraguense Ernesto Cardenal, il peruviano Jorge Eduardo Eielson e perfino la polacca Wislawa Szymborska, Premio Nobel nel 1996, insieme a poeti italiani molto amati, quali Mario Luzi, Maria Luisa Spaziani, Valerio Magrelli… e a poeti meno noti, giovani e meno giovani. L’introduzione al libro è di Martha Canfield ("L’arcadia sognata e il pianeta recuperato").
Il libro vuole essere anche un riconoscimento a EMERGENCY che ormai da anni offre assistenza medico-chirurgica gratuita alle vittime civili delle guerre, delle mine antiuomo e della povertà: per ogni copia dell’antologia venduta 2,50 euro andranno a Emergency, esattamente per il Centro Salam di cardiochirurgia a Khartoum, in Sudan.

Ecco i nomi dei 77 poeti presenti nell’antologia Poesia e Natura:

Francesco Agresti, Humberto Ak’abal, Silvio Aman, Elio Andriuoli, Antonella Anedda, Jorge Arbeleche, Claudine Bertrand, Mariella Bettarini, Yves Bonnefoy, Maria Grazia Calandrone, Caterina Camporesi, Pierluigi Capello, Alberto Caramella, Ernesto Cardenal, Chong Hyonjong, Viviane Ciampi, Azzurra D’Agostino, Claudio Damiani, Biagio D’Anegelo, Vincenzo Della Mea, Silvano Marchi, Mario Desiati, Donato Di Poce, Desmond Egan, Jorge Eduardo Eielson, Hans Magnus Enzensberger, Luciano Erba, Eduardo Espina, Franco Facchini, Anna Maria Farabbi, Paola Febbraro, Umberto Fiori, Biancamaria Frabotta, Luz Mary Giraldo, Niko Grafenauer, Durs Grünbein, Lars Gustafsson, Patricia Guzmán, Marco Guzzi, Joy Harjo, Rodolfo Häsler, Lêdo Ivo, Eduardo Llanos, Mario Luzi, Valerio Magrelli, Eugenio Montejo, Marco Munaro, Gabriella Musetti, Roberto Mussapi, Giampiero Neri, José Emilio Pacheco, Nicanor Parra, Raffaele Piazza, Juan Vicente Piqueras, Carmelo Pirrera, Juana Rosa Pita, Yves Prié, Stefano Rimondi, Laura Ricci, Jacopo Ricciardi, Gonzalo Rojas, Bruno Rombi, Luca Rosi, Márgara Russotto, Rami Saari, Mario Santagostini, Giuliano Scabia, Christian Sinicco, Antonio Spagnuolo, Maria Luisa Spaziani, Mark Strand, Wislawa Szymborska, Italo Testa, Mary Barbara Tolusso, Alberto Toni, Giovanna Zoboli, Yolima Zuleta.

 
eccomi
dunque   qui
sono il frondoso
albero genealogico
della poesia vecchia o nuova
sia adamitica   edenica o satanica
certe mie foglie cadono   questo è vero
ma sedimentano in terra   diventano concime
i miei migliori frutti s’infrangono sulle teste
di quelli che se ne vanno per i rami ramando
o di coloro che dormono e russano sotto la mia ombra
la verde verità del mio fogliame cerca e ricerca il cielo
por questo le mie radici sprofondano nel sottosuolo
acetto essere annaffiato e potato   cantano gli uccelli miei
dimentico coloro che accoltellano la mia corteccia
cancello i loro nomi mano a mano che io cresco
mi spaventano i tagliatori che eseguono
ordini municipali o ministeriali
che male faccio io a nessuno?
A TE CHE GUARDI
TI PREGO
RISPETTA
E AMA
OGNI
                                  RAMO
OGNI
FOGLIA
OGNI
FIGLIA
OGNI
NODO
DEL MIO
TRONCO
E PER FAVORE
NON PISCIARE
SULLE MIE RADICI

La poesia di Eudardo Llanos, Albero genealogico è stata riportata sulla copertina.

POESIA E NATURA – Nuova coscienza ecologica (a cura di Alessio Brandolini – Martha Canfield – Ivano Malcotti, Le Lettere, Firenze 2007, pagg. 139, € 12,50)

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.

6 risposte a Antologia POESIA E NATURA (per Emergency)

  1. utente anonimo ha detto:

    bella!

  2. ValentinaD ha detto:

    iniziativa interessante e lodevole. complimenti!

  3. utente anonimo ha detto:

    veramente una poesia tristissima…
    Se l’autore amasse veramente la natura e non già il suo ego avrebbe evitato uno scritto così penoso…

  4. utente anonimo ha detto:

    Concordo con l’autore del post 3.
    Ma questo Brandolini,poi, chi si crede di essere? Alla fine non è quello che fa l’usciere a Palazzo Madama?
    Mah…

  5. utente anonimo ha detto:

    Siete soltanto dei frustrati, voi libri in testa. Non ho parole, che manica di ignoranti. Credete di capire la letteratura, ma a malapena capite quello che leggete. Che schifo.

  6. alexbrando ha detto:

    all’autore del post 4.
    se fossi usciere o operaio o professore che conterebbe? non sono nessuno, tu certo sei un pidocchioso razzista. anonimo, tra l’altro.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...