Note su una nota

Chi passa per i luoghi frequentati da Giulio Mozzi conosce molto bene quella che lui stesso chiama la sua "pedanteria". Ma che cos’è esattamente un "pedante"? Vado sul Devoto-Oli e leggo: "Persona che rivela una insistente, noiosa e spesso inintelligente meticolosità nella professione o nell’insegnamento di una disciplina; raro, in senso positivo, a proposito di una eletta accuratezza nel rispetto di una tradizione linguistica e nell’esercizio dello stile."
Ma Mozzi è un pedante del primo tipo o un raro esemplare del secondo? Io una mia idea ce l’ho ma, ovviamente, interessa solo me. Se volete sciogliere il quesito, e magari leggere anche qualcosa di interessante, potete andare qui, sul suo diario, dove c’è un suo pezzo, di ieri, che comincia così:

Leggo nei giornali del 20 giugno, riportata con molta evidenza, la notizia della nota dell’ufficio stampa del Patriarcato di Venezia con la quale si chiede la sospensione dello spettacolo Messiah Game, previsto per il 27 prossimo nel programma della Biennale Danza. Premetto che non ho visto lo spettacolo (che viene presentato in Italia per la prima volta), e che quindi non intendo esprimere nessuna opinione sullo spettacolo stesso. Ciò che mi interessa sono gli argomenti proposti nella suddetta nota.

Leggi il seguito nel diario di Giulio Mozzi.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria e contrassegnata con . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...