Due poesie di Rosa Lentini

*

Se io fossi Alejandra la fugace,
dai begli occhi incistati nella febbre,
occhi che disegnano la loro forma,
stanchi di leggere parole
che nominano e hanno
ombre senza carne,
sapendo che si tratta di questo,
di fare l’assenza;
se io fossi la sua febbre,
il suo frutto morso, il suo unico
uccello nel vento
o le sue braccia, spento fogliame,
trasparenze alla luce del cielo,
amorosi resti di una biografia.
Nell’attraversare questo mondo,
dall’altra riva,
lungo la sua retina,
dalla sponda della barca
della palude Stigia,
tutta la notte, direi:
ascolto con i miei occhi i morti.

L’UCCELLO

Un airone appare di tanto in tanto sul ponte,
volteggiando risale il corso del fiume.
Il suo bianco piumaggio lascia una fenditura
nel cielo del tramonto
che la tela della notte restituirà come luce.
Il suo strido rivela un mare lasiato indietro.
Già vicino alla costa il tuo occhio si oscura
sotto l’ombra dei pini sulla sabbia.
I corpi dei bagnanti vigilano e aspettano.
S’agita la schiuma, bianca di sale.
Prima che l’ora dei morti rastrelli
il tempo della spiaggia, gli uomini s’addormentano.
Al di sopra delle loro teste, lieve, il grande uccello
del crepuscolo illumina la strada del ritorno.

I due  testi sono tratti da Leggendo Alejandra Pizarnik (2002, I "Quaderni della valle", Bari, a cura di Emilio Coco) di Rosa Lentini, che è nata a Barcellona nel 1957, e ora vive vicino Tarragona con il compagno Ricardo Cano Gaviria. Oltre ai propri rispettivi libri (posia Rosa Lentini, narrativa Riccardo Cano Gaviria) i due hanno dato vita a diverse e importanti iniziative, tra le quali la casa editrice di poesia Ediciones Igitur (che ha pubblicato anche poeti italiani, come Ungaretti, Rosselli, Anedda).
Altre raccolte poetiche di Rosa Lentini: La noce es una voz soñada (1994), Cuaderno de Egipto (2000), Intermedio (2001), El sur hacia mí (2001), Las cuatro rosasas (2002).

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria e contrassegnata con . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...