60 anni fa

1° maggio del 1947: si torna a festeggiare la festa dei lavoratori abolita dal regime fascista. A Portella della Ginestra (Palermo) duemila braccianti danno vita a una manifestazione pacifica per protestare contro il latifondismo.

Dalle colline alcuni banditi capeggiati da Salvatore Giuliano, su ordine dell’ufficiale Junio Valerio Borghese (ex repubblichino e filonazista), spararono raffiche di mitra sulla folla uccidendo undici persone, tra cui due bambini.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria e contrassegnata con . Contrassegna il permalink.

Una risposta a 60 anni fa

  1. khinna ha detto:

    buon 1° maggio
    è bene che la memoria non si offuschi
    cris

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...