Le parole sono importanti

Da ragazzino ho vissuto in pieno il boom dei fast food (dal primo, il mitico autarchico Benny Burger vicino Piazza Sonnino, fino all’esplosione dei McDonald in tutta Roma). Adolescente, insieme ad altri adolescenti, si stabiliva, bustina di ketchup alla mano, se fosse meglio il Cheeseburger o il Big Mac. I "grandi" si preoccupavano dei potenziali danni alimentari di questa nuova moda. Una volta sentii in TV un nutrizionista che demonizzava i nostri amati hamburger. Il vero problema non era però il contenuto delle sue affermazioni, ma la forma. Anziché dire hamburger diceva panini con la polpetta. Per noi "gggiovani" una persona del genere aveva una credibilità prossima allo zero.

In questi giorni, il Ministro della Salute Livia Turco ha firmato il decreto che porta da g. 0,5 a g. 1 di principio attivo il quantitativo di cannabis consentito per uso personale. Politici e giornalisti si sono – come sempre – distribuiti, schierandosi o pro o contro. Ma c’è un problema: tutti quanti, negli articoli e nelle interviste, dicono spinello anziché canna. Non li ascolterà nessuno.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria e contrassegnata con . Contrassegna il permalink.

2 risposte a Le parole sono importanti

  1. fuoridaidenti ha detto:

    quando non dicono addirittura “droga”

  2. xergio ha detto:

    Hai davveroi ragione, cazzo (per sintonizzarmi maggiormente con i giovani)

    A me fa molto sorridere anche quell’impercettibile attimo di esitazione prima che pronuncino la parola incriminata, spinello, così l’effetto finisce pure per essere enfatizzato.

    Cazzo. 😉

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...