Carlos Nejar, Miei cari vivi

Miei cari vivi è una scelta di testi poetici del brasiliano Carlos Nejar, pubblicati in Italia nel 2004 da Multimedia Edizioni (casa editrice salernitana – direzione@casadellapoesia.org). Il titolo originale è Meus estimados viviso, e uscì in Brasile nel 1991. La cura di questo prezioso libro è di Vera Lúcia de Oliveira ma la traduzioni è a più mani: la stessa de Oliveira, Maria Eugenia Verdaguer e Francesca Degli Atti. La poesia di Carlos Nejar (v. Fili d’aquilone n° 2), nato nel 1939 a Porto Alegre, nel sud del Brasile, è una poesia essenziale e intensa, a sfondo esistenziale:

   TUNNEL MORTO

Quando non speravo
niente, quando niente
si estingueva, con la sua ferita
la sua nulla bottiglia, la spingarda
arrugginita, la scatola scoper-
chiata, astratta, la suola
dalle scarpe strappata.
Quando l’anima non sfiorava
più niente
e il Tunnel era una locomotiva
ferma, senza la macchina,
quando quando quando
la luce mi apparve,
lasciai il Tunnel vecchio, la luce
corse con me, lasciai
il tunnel morto morto
e il suo corpo seppellii.
La luce corse con me,
con le alfa sfere,
e le nostre lampade
gambe, iniziaii
a nascere, crescere,
correre, resuscitare.
La luce mi tolse
pomo
da un tronco corpo morto. 

Carlos Nejar, Miei cari vivi (Multimedia Edizioni, Salerno 2004, pp. 85, € 10) 

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria e contrassegnata con . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...