FOTOCRONACA DELLA SERATA ARTISTICA

Roma, Libreria Croce, 4 marzo 2006, ore 18:15 – In vetrina c’è Moccia che firma le copie del suo ultimo best seller. L’autore è diventato celebre grazie al primo romanzo Tre metri sopra il cielo. Nella saletta al secondo piano, tre metri sopra Moccia, I Libri In Testa stanno per dare il via alla serata Brani di un’esposizione.

La formazione registra l’assenza di Michele, impegnato in un progetto segreto oltre cortina (appenninica). Dopo la proiezione della celebre scena di Totò a colori con lo sputo nell’occhio del pittore cubista, Giuseppe apre l’evento, raccomandando a tutti di spegnere i cellulari a meno che – come suoneria – non abbiano la celebre promenade di Mussorgskij, che sarebbe invece assolutamente in linea con il tema della serata. Poi legge Balzac.

Federico ci parla del postmoderno leggendo il brano di Underworld di DeLillo in cui si parla del Trionfo della Morte di Bruegel. E’ la volta di Elvio e di un quadro andato perduto, citato ne La vita di Charlotte Brontë di Elizabeth Gaskell.


A seguire, Fiamma che legge Rilke, il passo del Diario fiorentino in cui si parla delle Madonne del Botticelli. Poi Alessio ci propone due poesie da Di notte tra gli alberi del tedesco Michael Krüger.

 

Il portale dell’abbazia di Moissac fa da sfondo alla seconda lettura di Giuseppe tratta da Il nome della Rosa di Eco. Federico si avventura invece in una confutazione della comunque bellissima pagina di Sebald, da Gli anelli di saturno, che contiene una particolare tesi su La lezione di anatomia di Rembrandt. Le pagine di Marina Cvetaeva dedicate al dipinto La colazione di Natal’ja Gončarova sono invece il tema della seconda lettura di Fiamma.

Di nuovo Alessio con Thomas Bernhard e il suo Antichi maestri, incentrato su ritratto dell’Uomo dalla barba bianca del Tintoretto.

Elvio chiude con Proust, il brano della Ricerca in cui si parla del campanile di Saint-Hilaire.

La serata si conclude. Pubblico numerosissimo. Se volete rileggere quel che abbiamo letto, andate qui.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.

2 risposte a FOTOCRONACA DELLA SERATA ARTISTICA

  1. Mariah85 ha detto:

    Vorrei aggiungere un mio parere sulla discussione intorno al quadro di Rembrandt “La lezione di anatomia del dottor Tulp”. Penso che il pittore volesse mostrarsi benevolo nei confronti del cadavere, perchè l’ombra che copre gli occhi del morto sembra quasi un atto di pudore. Pare che il viso coperto nella parte più carattestica sia il tentativo di mantenere la dignità e forse l’anonimato di una persona morta. Probabilmente Rembrandt lo riteneva degno di rispetto indipendentemente dal fatto che fosse un delinquente e ancor di più perchè il dottore stava in un certo senso violando la sua persona.
    Mariah

  2. FedericoP ha detto:

    Ciao Mariah,

    riconosco di aver commesso un errore nel corso della mia “confutazione” di Sebald. Infatti, il protagonista de “Gli anelli di Saturno” non dice che il pollice della mano sezionata è storto, dice invece (ma purtroppo me ne sono reso conto solo dopo) che i tendini raffigurati non sono quelli del palmo, come dovrebbe essere, bensì del dorso.

    Ma anche ammesso questo (e comunque sarei curioso di sentire il parere di un vero esperto di anatomia), è tutta l’idea di un Rembrandt pro-cadavere e anti-gilda dei chirurghi a sembrarmi fumosa.

    Non sono uno studioso di storia dell’arte e tuttavia – per quel che ho letto in materia – ho sempre visto che le leggende intorno ai grandi maestri, che tanto stuzzicano il pubblico dei non addetti ai lavori (compreso il sottoscritto), sono appunto leggende (la cupezza di Caravaggio, l’algida perfezione di Piero della Francesca, etc.).

    Quello che a me premeva dire è che, appunto, quando si fa letteratura si può partire da assunti sbagliati per scrivere pagine bellissime. Il Rembrandt “pasoliniano” che parteggia per il cadavere del ladro è una fantasia. Ma il modo in cui Sebald lo dice è da applauso.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...