SPIRALE PROUSTIANA

spirale frattaleSull’ultimo numero di "Alias" (supplemento a "il manifesto" – 28 gennaio 2006) ci sono due articoli, di Raffaele Manica e di Ivan Tassi, su un libro uscito da poco, una raccolta di tutti i saggi proustiani di Giacomo Debenedetti (Proust, Bollati Boringhieri, 2005, 38 euro – sì, un po’ costoso). Sto leggendo il libro in questi giorni, ho letto con interesse i due articoli, e mi è venuta voglia di segnalarli. Però poi mi sono detto: Ma non sarà troppo? nel senso che avrei scritto qualcosa su qualcuno che ha scritto qualcosa su qualcuno che ha scritto qualcosa su Proust.
Mi è venuta in mente una spirale infinita, dove a un certo punto si potrebbe smarrire la strada e chiedersi: "ma qual è il punto di partenza?"
Non mi sono limitati a farmi la domanda (la prima, intendo, non la seconda), ho anche cercato di rispondermi. Però di risposte me ne sono venute due, che non mi sembrano molto coerenti l’una con l’altra. Allora mi è venuta voglia di scriverle: caso mai ci volessi ripensare vengo qui e me le rileggo.

Risposta n. 1
E’ vero, di letteratura si scrive troppo, forse dovremmo perdere meno tempo a leggere "di" letteratura, così ce ne resterebbe di più per leggere "la" letteratura. Insomma, un articolo ogni tanto, un saggio ben fatto e non troppo lungo va pure bene, ma non esageriamo, altrimenti ci avvoltoliamo intorno alle parole secondarie e smarriamo le primarie.

Risposta n. 2
Ma no, la letteratura (e pure altre cose) è anche questo. Discussioni appassionate, interminabili, talvolta anche un po’ vuote. In fin dei conti vale la pena di sorbirsi talvolta (o magari anche spesso) un po’ di aria fritta, perché quando una cosa ci piace non ci basta attingere al pozzo e bere, vogliamo pure vedere bene fino in fondo, tirar su qualche rimasuglio, calarci dentro. Se poi perdiamo un po’ d’acqua di qualche altro pozzo, va be’, mica si può aver tutto.
Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria e contrassegnata con . Contrassegna il permalink.

Una risposta a SPIRALE PROUSTIANA

  1. FedericoP ha detto:

    La seconda che hai detto.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...