PROUST RITROVATO
In un
post di qualche giorno fa Federico Platania ricordava un periodo misterioso della vita di Walt Whitman: qualche mese del 1848 a New Orleans di cui si sa poco e niente. Magari poi Whitman si sarà limitato ad abbronzarsi o a fare il turista, ma i periodi misteriosi sono sempre benvenuti: meno si sa e più si può immaginare.
La cosa Versailles, Hotel Réservoirsmi è venuta in mente leggendo oggi su Repubblica un articolo di Daria Galateria: "L’amico di Proust", dove è annunciata l’uscita, in Francia, di un libro che fa luce su un periodo proustiano quasi altrettanto misterioso: il soggiorno di cinque mesi a Versailles dall’agosto al dicembre 1906, subito dopo la morte della madre (René Peter, Une saison avec Marcel Proust, prefazione di Jean-Yves Tadié, Gallimard, euro 13).
In verità il mistero proustiano non è propriamente tale, si sa che quei mesi Proust li passò all’Hotel des Réservoir e che ci andò probabilmente per isolarsi, ma, finora, non c’era nessun documento che ci dicesse come erano passati, quei cinque mesi che nelle previsioni iniziali dovevano essere soltanto pochi giorni.
Certo, sono quelle cose che non aggiungono o tolgono nulla, ma per un proustiano anche le briciole di una madeleine diventano pasti succulenti.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria e contrassegnata con . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...